skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il PE si riunisce a Strasburgo per la sessione plenaria: scopri l'agenda

Dopo la sessione costitutiva e l'elezione delle massime cariche del Parlamento, dal 15 al 18 luglio i deputati saranno nuovamente a Strasburgo. In agenda: il voto per la Presidenza della CE, il dibattito sull'assistenza umanitaria nel Mediterraneo, le presidenze UE entrante e uscente.

 .

La candidata alla presidenza della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, si esprimerà in Plenaria martedì dalle 9.00 alle 12.30, per discutere coi deputati la sua visione per la presidenza della Commissione. Qualora venisse eletta diventerebbe Presidente della Commissione europea per i prossimi cinque anni. Il voto è in agenda lo stesso giorno alle 18.00.

Martedì sera, i deputati discuteranno diversi temi di politica estera con il capo degli affari esteri dell'UE, Federica Mogherini.

Le operazioni delle ONG nel Mediterraneo e le posizioni divergenti degli Stati membri saranno discusse mercoledì in Plenaria con il Consiglio e la Commissione.

Mercoledì alle 12.00, i deputati voteranno la composizione numerica delle delegazioni interparlamentari, mentre le nomine saranno annunciate alle 19.00 dello stesso giorno.

La Conferenza dei presidenti di commissione terrà martedì un'audizione con i commissari designati Kadri Simson dall'Estonia e Ioan Mircea Paşcu dalla Romania, che sostituiranno l'ex commissario Corina Crețu e il vicepresidente della CE Andrus Ansip, eletti a maggio membri del Parlamento europeo.

Presidenza del Consiglio dell'Unione europea

I deputati discuteranno martedì alle 15.00 i risultati del semestre di Presidenza rumena della UE, appena conclusosi. Il dibattito sarà anticipato dalle dichiarazioni del Primo ministro Viorica Dăncilă e della Commissione europea. Nel periodo di presidenza del Consiglio dell’UE la Romania si è concentrata in particolare sulla coesione e i valori comuni, la sicurezza e il rafforzamento del ruolo dell’Europa come attore mondiale.

Mercoledì mattina i deputati discuteranno le priorità della Presidenza finlandese con il Primo Ministro Antti Rinne e la Commissione europea. La Romania ha passato il 1⁰ luglio il testimone alla Finlandia, che presiederà il Consiglio UE fino al 31 dicembre 2019.

Risoluzioni su diritti umani e democrazia

Il Parlamento discuterà giovedì 18 luglio alle ore 10.00 sulle urgenze relative ai diritti umani e alla democrazia. Seguiranno i voti su:

  • situazione a Hong Kong,
  • situazione alla frontiera tra il Messico e gli Stati-Uniti, e
  • Russia, in particolare la situazione dei militanti ecologisti e dei prigionieri politici ukraini.
 

Pubblicato il 12 luglio 2019