Premio Sakharov 2018

05-12-2018

Sono trent'anni, cioè da quando è stato assegnato per la prima volta, che il Premio Sacharov del Parlamento europeo per la libertà di pensiero mantiene tutto il suo significato simbolico, dal momento che i diritti umani continuano a essere difesi in molte parti del mondo. Il coraggio di coloro che li difendono merita pertanto di essere ampiamente riconosciuto. Con l'assegnazione del premio 2018 al regista ucraino Oleg Sentsov, attualmente detenuto in una colonia penale in Siberia, il Parlamento vuole aumentare la pressione sulla Russia affinché Sentsov sia rilasciato. Allo stesso tempo, il premio richiama l'attenzione sulla lotta di tutti i prigionieri politici ucraini attualmente dietro le sbarre in Russia e della Penisola di Crimea annessa.

Sono trent'anni, cioè da quando è stato assegnato per la prima volta, che il Premio Sacharov del Parlamento europeo per la libertà di pensiero mantiene tutto il suo significato simbolico, dal momento che i diritti umani continuano a essere difesi in molte parti del mondo. Il coraggio di coloro che li difendono merita pertanto di essere ampiamente riconosciuto. Con l'assegnazione del premio 2018 al regista ucraino Oleg Sentsov, attualmente detenuto in una colonia penale in Siberia, il Parlamento vuole aumentare la pressione sulla Russia affinché Sentsov sia rilasciato. Allo stesso tempo, il premio richiama l'attenzione sulla lotta di tutti i prigionieri politici ucraini attualmente dietro le sbarre in Russia e della Penisola di Crimea annessa.