Reciproco riconoscimento delle merci

06-02-2019

Una delle norme principali che consentono l'agevole scambio di merci nell'UE, in assenza di norme specifiche emanate dall'Unione, è il principio del reciproco riconoscimento, in base al quale le merci legalmente commercializzate in uno Stato membro possono essere vendute in un altro Stato membro. Per ovviare a una serie di carenze nell'applicazione di questo principio, la Commissione ha proposto di rivedere le norme attuali, che risalgono al 2008. Nel novembre 2018, in sede di negoziati di trilogo, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo sulla proposta, che dovrà essere votata dal Parlamento in prima lettura durante la tornata di febbraio.

Una delle norme principali che consentono l'agevole scambio di merci nell'UE, in assenza di norme specifiche emanate dall'Unione, è il principio del reciproco riconoscimento, in base al quale le merci legalmente commercializzate in uno Stato membro possono essere vendute in un altro Stato membro. Per ovviare a una serie di carenze nell'applicazione di questo principio, la Commissione ha proposto di rivedere le norme attuali, che risalgono al 2008. Nel novembre 2018, in sede di negoziati di trilogo, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo sulla proposta, che dovrà essere votata dal Parlamento in prima lettura durante la tornata di febbraio.