Vincitore del premio Sacharov 2019: Ilham Tohti

10-12-2019

Lo spazio per la libertà di pensiero sta diminuendo drasticamente in tutto il mondo con l'espandersi del potere geopolitico e geoeconomico dei regimi autoritari. Il Premio Sacharov per la libertà di pensiero è pertanto più importante che mai: consente al Parlamento europeo di attirare l'attenzione sulla difficile situazione di coloro che si oppongono alla repressione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, principi sui quali si fonda l'UE e che essa promuove nelle sue relazioni esterne, in linea con l'articolo 21 del trattato sull'Unione europea. Il vincitore del Premio Sacharov 2019 è il noto professore di economia uiguro Ilham Tohti, un moderato sostenitore dei diritti della minoranza uigura e del dialogo con la maggioranza Han in Cina. Nel 2014 è stato condannato all'ergastolo con l'accusa di separatismo, nel contesto dell'inasprimento della politica cinese di lotta all'estremismo religioso, al separatismo etnico e al terrorismo – che ora inquadra l'identità uigura come importante minaccia per la sicurezza nazionale. Il premio Sacharov consiste in un premio di 50 000 EUR che sarà presentato in occasione di una cerimonia presso il Parlamento europeo durante la tornata di dicembre a Strasburgo, in presenza degli altri finalisti.

Lo spazio per la libertà di pensiero sta diminuendo drasticamente in tutto il mondo con l'espandersi del potere geopolitico e geoeconomico dei regimi autoritari. Il Premio Sacharov per la libertà di pensiero è pertanto più importante che mai: consente al Parlamento europeo di attirare l'attenzione sulla difficile situazione di coloro che si oppongono alla repressione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, principi sui quali si fonda l'UE e che essa promuove nelle sue relazioni esterne, in linea con l'articolo 21 del trattato sull'Unione europea. Il vincitore del Premio Sacharov 2019 è il noto professore di economia uiguro Ilham Tohti, un moderato sostenitore dei diritti della minoranza uigura e del dialogo con la maggioranza Han in Cina. Nel 2014 è stato condannato all'ergastolo con l'accusa di separatismo, nel contesto dell'inasprimento della politica cinese di lotta all'estremismo religioso, al separatismo etnico e al terrorismo – che ora inquadra l'identità uigura come importante minaccia per la sicurezza nazionale. Il premio Sacharov consiste in un premio di 50 000 EUR che sarà presentato in occasione di una cerimonia presso il Parlamento europeo durante la tornata di dicembre a Strasburgo, in presenza degli altri finalisti.