skip to content
 
 
 

Il Parlamento si riunisce in plenaria a Bruxelles: scopri l'agenda

Stato dell'Unione: mercoledì la Presidente von der Leyen in Plenaria. I deputati accelerano sul piano di ripresa COVID-19 e votano sulle risorse proprie. Voti anche per: rafforzare le capacità della protezione civile UE, transizione energetica, armonizzare le procedure di test Covid-19 e di classificazione del rischio, prevenire le future carenze di medicinali.

Stato dell’Unione Europea: mercoledì 16 settembre i deputati faranno un bilancio dei risultati ottenuti finora dalla Commissione von der Leyen, tenendo conto anche del contesto della pandemia COVID-19 e della crisi economica.

I deputati sono pronti ad accelerare la procedura che permetterà all'UE di prendere in prestito 750 miliardi di euro per il piano di ripresa "Next Generation EU". Lunedì il dibattito, mercoledì il voto.

I deputati dovrebbero chiedere il potenziamento del meccanismo di protezione civile dell'UE, in modo che l'Unione possa rispondere al meglio alle emergenze su larga scala come il COVID-19. Il dibattito si terrà lunedì, mentre la risoluzione sarà votata mercoledì.

Il Parlamento adotterà la sua posizione per i negoziati con il Consiglio sulla creazione del Fondo per una transizione giusta, per mitigare l'impatto socioeconomico dell'economia più verde. Martedì il voto sugli emendamenti, mercoledì il voto finale.

Il PE discuterà con il Consiglio e la Commissione la mancanza di coordinamento sulla valutazione sanitaria del COVID-19, la classificazione del rischio e le conseguenze per l'area Schengen. Il dibattito si terrà martedì; una risoluzione sarà votata giovedì.

In una risoluzione che sarà votata giovedì, il Parlamento proporrà una serie di misure, tra cui una riserva farmaceutica europea di emergenza.

Il PE voterà una revisione delle regole sui test, per garantire che a partire da fine settembre 2022 le automobili rispettino i limiti UE sulle emissioni di NOx in condizioni di guida reali.

Per decarbonizzare i trasporti, il Parlamento è pronto a spingere per un'azione più ambiziosa nel sistema dell'UE per le emissioni di CO2 prodotte dal settore della navigazione. I deputati voteranno mercoledì.

Allo scopo di limitare i danni per l’ambiente e la salute pubblica, i deputati chiederanno nuove misure per un più corretto uso e smaltimento dei prodotti farmaceutici. Una risoluzione sarà votata giovedì.

Mercoledì, i deputati valuteranno il modo in cui gli Stati membri attuano e rispettano le regole comuni UE sulle esportazioni di attrezzature militari.

 

Articolo pubblicato il 12 settembre 2020