skip to content
 
 
 

Rassegna Premio LUX a Capalbio

Torna a Borgo Carige - Capalbio (GR) la rassegna dedicata al Premio LUX del PE e al buon cinema europeo. Le proiezioni si svolgeranno all'aperto il 24 luglio, il 1°, 6 e 13 agosto. L'ingresso è libero. Vi aspettiamo!

 .

Se amate il buon cinema europeo, questa rassegna fa per voi. Potrete vedere, o rivedere, quattro film dal catalogo del Premio LUX, il premio cinematografico del Parlamento europeo che dal 2007 promuove la circolazione delle opere cinematografiche europee.

Dell'edizione 2019 saranno proiettati Honeyland, Il Regno e Cold Case Hammarskjöld. Nell'ultima serata vedremo Sangue Sami, vincitore del LUX Prize nel 2017.  

L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Capalbio e organizzata in collaborazione con il l'Ufficio in Italia del Parlamento europeo e con il Premio LUX.

 

Calendario delle proiezioni

  • venerdì 24 luglio Honeyland di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov - Selezione ufficiale ed. 2019 (v.o. con sottotitoli in italiano)
  • sabato 1 agosto Il Regno di Rodrigo Sorogoyen - Finalista ed. 2019
  • giovedì 6 agosto Sámi Blood di Amanda Kernell - Film vincitore ed. 2017
  • giovedì 13 agosto Cold Case Hammarskjöld di Mads Brügger - Finalista ed. 2019

Le proiezioni si svolgeranno a

Capalbio Fraz. Borgo Carige (GR)
presso Piazza della Repubblica, nello spazio antistante la Chiesa

con inizio alle ore 21,30

L'ingresso è gratuito

 

Le sinossi

Honeyland

In un villaggio sperduto nel cuore della Macedonia rurale, la 55enne Hatidze dedica la vita all'apicoltura, arrampicandosi sui tortuosi sentieri collinari per controllare le sue colonie di api, che maneggia senza guanti. Hatidze vive con la vecchia madre quasi cieca, in una casa senza acqua né elettricità. Va regolarmente al mercato di Skopje per vendere il suo miele, sempre molto apprezzato: la vita di Hatidze scorre in armonia con la natura e le sue api. Le cose cambiano con l'arrivo nel villaggio di una famiglia nomade e del patriarca Hussein, che minano il fragile equilibrio del microcosmo che Hatidze con la sua fatica contribuisce a preservare.

di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov
Macedonia del Nord | 85 min | 2019
Cast: Hatidze Muratova (sé stessa) | Nazife Muratova (sé stessa) | Hussein Sam (sé stesso) | Ljutvie Sam (sé stessa)

Il Regno

Un thriller potente e adrenalinico, che affronta il tema della corruzione vista attraverso la caduta rovinosa di un uomo politico di successo e del suo feudo, che sembravano destinati a durare per sempre.
Manuel López-Vidal, un influente vicesegretario regionale prossimo al salto verso la politica nazionale, vede la sua vita perfetta andare in pezzi quando le notizie circa il suo coinvolgimento in un giro di corruzione, a cui non sono estranei i suoi colleghi di partito, raggiungono i media. Manuel realizza di essere l'unico che pagherà per tutti: il partito gli volta le spalle, chi gli era stato amico lo abbandona, e lui sarà espulso dal “regno.

di Rodrigo Sorogoyen
Spagna | 121 min | 2019
Cast: Antonio de la Torre (Manuel López-Vidal) | Mónica López (Inés) | José María Pou (Frias) | Nacho Fresneda (Paco) | Ana Wagener (La Ceballos) | Bárbara Lennie (Amaia Marín) | Luis Zahera (Cabrera) | Francisco Reyes (Alvarado) | María de Nati (Nati) | Paco Revilla (Fernando) | Sonia Almarcha (Susana) | David Lorente (Gallardo) | Andrés Lima (Bermejo) | Oscar de la Fuente (Pareja)

 

Sámi Blood

Elle Marja è una ragazzina quattordicenne della comunità Sámi, i lapponi, nativi dell'estremo nord svedese. Esposta al razzismo coloniale degli anni Trenta e alla certificazione della razza a cui è sottoposta a scuola, la ragazza sogna una vita in cui non doversi sentire ogni volta “diversa”. Per ottenerla dovrà però tagliare ogni ponte con la sua famiglia, con la cultura della sua gente e diventare un'altra. Tanti anni dopo Elle Marja (Christina) ritorna nella sua terra d'origine per le esequie di sua sorella.

di Amanda Kernell
Danimarca, Norvegia, Svezia | 110 min | 2017

Cast: Lene Cecilia Sparrok (Elle Maria giovane) | Mia Erika Sparrok (Njenna) | Maj Doris Rimpi (Christina/Elle Maria anziana) | Julius Fleischanderl (Niklas) | Olle Sarri (Olle) | Hanna Alstrom (insegnante) | Malin Crépin (Elise) | Andreas Kundler (Gustav) | Ylva Gustafsson (Laevie) | Anne Biret Somby (Sanna) | Anders Berg (Emanuel) | Katarina Blind (mamma Anna) | Beata Cavallin (Hedda) | Tom Kappfjell (Aajja) | Anna Sofie Bull Kuhmunen (Anna-Stina)

Cold Case Hammarskjöld

Il documentario investiga sulla morte, avvenuta nel 1961, del Segretario generale delle Nazioni Unite, lo svedese Dag Hammarskjöld. Il suo aereo si schianta al suolo al momento dell’atterraggio: nell’incidente, che desta sospetti sin dall’inizio, muoiono Hammarskjöld e la maggior parte dell'equipaggio. Il gruppo era in volo verso la Repubblica Democratica del Congo, scossa da una grave instabilità politica, con tentativi di rivolte e scissioni. Rimasto irrisolto, cinquant'anni dopo il caso viene riaperto dal giornalista e cineasta danese Mads Brügger, determinato a scoprire la verità, e dall’investigatore privato svedese Göran Björkdahl. Una pellicola che ci ricorda come fare cinema possa sollecitare la presa di coscienza pur restando esilarante, avvincente e profondamente umanista.

di Mads Brügger
Danimarca, Norvegia,Svezia,Belgio, Regno Unito, Germania | 118 min | 2019

Cast: Mads Brügger, Clarinah Mfengu, Saphir Wenzi Mabanza, Göran Björkdahl, Hilding Björkdahl, Margareth Ngulube, Custon Chipoya, Abraham Kunda, Jacob Phiri, John Ngongo, Salomon Mwanza, Safeli Mulenga, Teresa Kankasa, Neddy Banda, Walter Mutukwa, Charles Southall, Norman Kenward, Jan Beuckels, Fons Feayerts, Lydia Sterkendries, Richard Goldstone, Hans Corell, De Wet Potgieter, Diane Maxwell, Ibrahim Karolia, Claude Newbury, René Goor, Tienie Groenewald, Henrik Larsen, Kerryn Macauley, Pierre Coppens, Marion Van Risseghem, Simon Hunt, Clive Jansen Van Vuuren, Robert Cedars Alexander, Jones, Karl Feil, Julian Ogilvie Thompson (tutti gli attori sono sé stessi).