skip to content
 
 
 

Stato dell'Unione: le proposte per migliorare l'Europa

Il dibattito annuale sullo stato dell’Unione europea del 16 settembre si è concentrato sui nuovi piani dell’Unione europea per affrontare il cambiamento climatico, le minacce sanitarie e l’immigrazione.

Bruxelles, 16 settembre 2020 - Stato dell'Unione: i deputati hanno discusso con la Presidente CE von der Leyen.
Bruxelles, 16 settembre 2020 - Stato dell'Unione: i deputati hanno discusso con la Presidente CE von der Leyen.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha tenuto il suo primo discorso sullo stato dell’Unione davanti al Parlamento europeo nell’emiciclo di Bruxelles. Ha passato in rassegna quello che la Commissione ha fatto nell’anno trascorso e presentato una serie di nuove iniziative dell’UE, che sono poi state discusse con gli eurodeputati nel dibattito.

Fra i progetti annunciati: le misure per cancellare le restrizioni al mercato comune, una nuova strategia per l’area Schengen, una proposta per aumentare l’obiettivo di riduzione delle emissioni entro il 2030 al 55%, investimenti per il digitale.

E ancora, tra gli argomenti trattati: politica estera, impatto della pandemia, immigrazione, razzismo.

“Il futuro dipende da quello che ne faremo. L’Europa sarà quello che noi vorremo che sia. Dobbiamo smettere di distruggere e lavorare per costruirla, per rafforzarla, e per costruire il mondo in cui vogliamo vivere”, ha concluso.

Gli annunci di nuove iniziative hanno suscitato per lo più reazioni positive. Gli eurodeputati hanno sottolineato su quali aree in particolare l’UE si dovrebbe concentrare.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 16 settembre 2020