Please fill this field
Rosanna CONTE Rosanna CONTE
Rosanna CONTE

Identity and Democracy Group

Member

Italy - Lega (Italy)

Date of birth : , Portogruaro

Written explanations of vote Rosanna CONTE

Members can submit a written explanation of their vote in plenary. Rule 194

Conclusion of the EU-Viet Nam Free Trade Agreement (A9-0003/2020 - Geert Bourgeois) IT

12-02-2020

Il testo in questione riguarda la ratifica da parte del Parlamento europeo dell'accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA). L'accordo è destinato ad eliminare praticamente tutte le tariffe tra Vietnam e UE nel giro di dieci anni ed è uno dei più ambiziosi tra gli accordi commerciali, in quanto non solo legato a scambi di merci e a regolamentazioni tariffarie, ma comprensivo anche di vari aspetti economici, appalti pubblici, servizi e investimenti. In virtù di questo, e considerata la forte concorrenza sleale ai danni delle aziende europee, generata da disparità evidenti in termini di costi produttivi e vincoli ambientali, ho deciso di votare contro la ratifica dell'accordo. Nello specifico, il settore risicolo italiano, a protezione del quale mi sono già espressa in più sedi e attraverso vari strumenti, risulterebbe duramente minacciato della quantità di riso importabile a dazio zero prevista nell'accordo UE-Vietnam.

An EU strategy to put an end to female genital mutilation around the world (B9-0090/2020, B9-0092/2020) IT

12-02-2020

Le mutilazioni genitali femminili (MGF) costituiscono un'inaccettabile pratica di violazione dei diritti umani, che interessa ad oggi, milioni di donne e ragazze in tutto il mondo. Alla luce della condizione in cui versano oltre 600 000 donne e ragazze in Europa, costrette a convivere con le conseguenze di natura fisica, sessuale e psicologica delle MGF, ho espresso il mio voto favorevole alla strategia dell'UE, per porre fine a queste pratiche brutali. Sebbene in tutti gli Stati membri il diritto penale protegga le ragazze e le donne, esso è tuttora inefficace, considerato il numero ridotto di casi di MGF che arrivano ad essere giudicati nei tribunali europei. È necessario pertanto sostenere azioni e misure concrete, volte a combattere questo fenomeno, che lede profondamente i diritti delle donne e ragazze, minandone profondamente la salute fisica e psicologica.

Proposed mandate for negotiations for a new partnership with the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland (B9-0098/2020) IT

12-02-2020

A seguito dell'uscita ufficiale del Regno Unito dall'UE, avvenuta il 31 gennaio scorso, si apre ora la fase di negoziati volta a definire le nuove modalità di cooperazione tra i due futuri partner. Ritengo che sia arrivato il momento, che si chiedano adeguate garanzie di reciprocità in diversi ambiti, per tutelare i nostri cittadini e le nostre imprese, dalle difficoltà a cui potranno incorrere confrontandosi con una Londra non più vincolata al rispetto delle regole europee. Poiché, comunque, il testo della risoluzione che detta le linee-guida programmatiche per le negoziazioni, non presenta una posizione eccessivamente punitiva nei confronti di Londra, ma allo stesso tempo rimane un documento con alcuni punti problematici, soprattutto per quel che riguarda l'intromissione europea in alcune sfere di competenza inglese, ho ritenuto opportuno astenermi sul provvedimento in questione.

The illegal trade in companion animals in the EU (B9-0088/2020) IT

12-02-2020

Gli animali all'interno della famiglia portano serenità, gioia, allegria, favorendo la socialità, con effetti positivi sulla salute fisica e psicologica. Purtroppo nell'UE, ne è in crescita anche il commercio illegale e il relativo traffico illecito. Per questo motivo ho votato a favore del provvedimento, con il quale il Parlamento propone un piano d'azione, volto a contrastare il traffico illecito degli animali domestici attraverso l'introduzione di un sistema unico obbligatorio di identificazione di cani e gatti tramite passaporto, interventi di controllo più rigorosi e misure più stringenti, da parte delle autorità nazionali competenti. Grazie a tale provvedimento, l'UE sarà in grado di fermare pratiche illecite legate al traffico e al commercio illegale degli animali, poiché oltre ad essere causa di sofferenze per i nostri inseparabili amici a quattro zampe, spesso generano introiti elevati per le reti di criminalità organizzata internazionale, che dominano tale mercato.

Common charger for mobile radio equipment (RC-B9-0070/2020, B9-0070/2020, B9-0072/2020, B9-0074/2020, B9-0075/2020, B9-0076/2020, B9-0085/2020) IT

30-01-2020

La risoluzione in questione fa riferimento alla mancanza di una normativa obbligatoria in Europa, che imponga ai fabbricatori, di produrre smartphone e altri dispositivi elettronici, che possano essere ricaricati tramite un'unica tipologia di caricatore, corrispondente all'USB Type-C. Ad oggi è in vigore soltanto un accordo volontario, sotto forma di protocollo di intesa, siglato dai principali fabbricanti di cellulari, relativo ad una futura soluzione di ricarica standardizzata. Se da una parte ritengo che sia opportuno predisporre soluzioni volte a semplificare la vita dei consumatori, per mezzo dell'introduzione di un caricatore universale, dall'altra penso che le imprese che operano in questo settore debbano poter scegliere liberamente la propria strategia industriale.
Per questo motivo, ho deciso di astenermi su questo provvedimento.

Gender pay gap (B9-0069/2020, B9-0073/2020, B9-0083/2020, B9-0084/2020) IT

30-01-2020

La relazione intende affrontare il tema del divario salariale di genere, proponendo però soluzioni che non sembrano andare al cuore del problema. Il documento si concentra in particolare, sull'introduzione di misure troppo prescrittive in materia di assunzioni e promozioni, che finirebbero per gravare sulle imprese. Queste ultime infatti, soprattutto se di piccole e medie dimensioni, affrontano già numerosi ostacoli dal punto di vista burocratico, economico e amministrativo. Ritengo piuttosto che il problema del divario retributivo possa essere risolto solo se si supportano politiche e si effettuano investimenti, volti a promuovere l'inserimento attivo delle donne nel mondo del lavoro e provvedimenti destinati a favorire una cultura del merito, al di là del genere, sia nel settore pubblico, sia nel settore privato.

Agreement on the withdrawal of the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland from the European Union and the European Atomic Energy Community (A9-0004/2020 - Guy Verhofstadt) IT

29-01-2020

La relazione in questione rappresenta l'atto con cui il Parlamento europeo formalizza l'accordo di recesso del Regno Unito dall'Unione europea. Il governo britannico ha infatti portato a termine un percorso che si concluderà con il via libera da parte del Consiglio, a ben tre anni e mezzo dal referendum del 23 giugno 2016 sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea. Mi sono espressa a favore dell'accordo in quanto ritengo che la volontà manifestata dai cittadini britannici debba essere rispettata, pur prestando particolare attenzione a che i diritti dei nostri cittadini e delle nostre imprese siano garantiti. Si apre ora una fase di negoziati che dureranno fino al 31 dicembre e saranno volti a raggiungere l'accordo per le relazioni future tra gli Stati membri dell'Unione europea e il Regno Unito. Le discussioni con Londra inizieranno i primi di marzo.

EU-Gambia Sustainable Fisheries Partnership Agreement and the Implementation Protocol thereto (A9-0026/2019 - Carmen Avram) IT

18-12-2019

L'accordo in questione, ha come obiettivo quello di definire un quadro aggiornato, che tenga conto delle priorità della politica comune della pesca riformata e della sua dimensione esterna, per offrire alle navi dell'Unione europea, possibilità di pesca nelle acque gambiane. Le possibilità di pesca per l'UE riguardano, da un lato, le specie altamente migratorie (28 tonniere congelatrici con reti a circuizione e 10 pescherecci con lenze e canne) e, dall'altro, i pesci demersali di profondità (3 pescherecci da traino). Eppure, sebbene l'accodo possa avere dei punti positivi in termini di approvvigionamento delle risorse alieutiche da parte dell'UE, esso riguarda principalmente le flotte spagnole, francesi e portoghesi, di cui le prime sono nostre dirette competitor nel Mediterraneo.
Per questo motivo, ho ritenuto opportuno astenermi.

EU Pollinators Initiative (B9-0233/2019) IT

18-12-2019

Mi sono astenuta sulla risoluzione di sostegno all'iniziativa dell'UE a favore degli impollinatori, in quanto sebbene gli obiettivi di questa iniziativa siano condivisibili, è da respingere la richiesta di introdurre parametri obbligatori di riduzione dei pesticidi in tutta l'UE, dato che questi ultimi non sono l'unica causa del deterioramento degli impollinatori. Inoltre, esprimiamo un'osservazione critica anche in merito ad un indicatore relativo agli impollinatori, il cui inserimento nella PAC è più volte richiamato nella risoluzione in questione: pretendere di ridurre questo fenomeno naturale ad un mero numero matematico, non si rivela necessariamente il metodo più appropriato o efficace.

Macro-financial assistance to Jordan (A9-0045/2019 - Luisa Regimenti) IT

17-12-2019

Mi sono espressa a favore della terza tranche da 500 milioni di euro di aiuti finanziari dell'UE per la Giordania, un paese che è stato duramente colpito dal conflitto siriano facendosi carico più di ogni altro vicino arabo del massiccio afflusso di rifugiati provenienti dall'area. La stabilità della Giordania è fondamentale per una gestione ordinata della crisi dei rifugiati mediorientali e per lotta al terrorismo di matrice islamica, priorità assoluta del governo giordano, che è perpetrata attraverso operazioni sistematiche e un inasprimento delle leggi antiterrorismo, che beneficiano in ultimo tutti i paesi europei.

Contact

Bruxelles

Strasbourg