Marco ZANNI Marco ZANNI
Marco ZANNI

Identiteedi ja Demokraatia fraktsioon

Esimees

Itaalia - Lega (Itaalia)

Algus Marco ZANNI

Liige

BCPR
Esimeeste konverents
ECON
Majandus- ja rahanduskomisjon
D-RS
Delegatsioon ELi–Serbia parlamentaarses stabiliseerimis- ja assotsieerimiskomitees

Asendusliige

AFET
Väliskomisjon
BUDG
Eelarvekomisjon
D-CL
Delegatsioon ELi–Tšiili parlamentaarses ühiskomisjonis

Viimased tegevused

Detention of 18 Sicilian fishermen by Haftar’s militia in Libya EN

14-10-2020 P-005620/2020 Komisjon
Kirjalikult vastatavad küsimused

Kapitaliturgude liidu edasine areng: kapitaliturgude kaudu rahastamise kättesaadavuse parandamine, eelkõige VKEde jaoks, ja jaeinvestorite osalemise soodustamine (A9-0155/2020 - Isabel Benjumea Benjumea) IT

08-10-2020
Kirjalikud selgitused hääletuse kohta

. – Questa relazione del Parlamento sull'Unione dei Mercati dei Capitali ricalca il programma controverso della Commissione europea, la quale purtroppo continuerà a promuovere un eccessivo utilizzo della finanza e dei suoi strumenti nell'economia. Ritengo, infatti, che la crisi del 2008 abbia insegnato ben poco alla politica se osserviamo da vicino la normativa portata avanti in questi anni. La spinta verso la finanziarizzazione economica globale sta conducendo a pericolose concentrazioni di capitale, in un mercato a volte volutamente mal regolamentato e che non offre sempre buone soluzioni per sostenere l'economia reale. Con questo approccio finiremo con l'andare incontro a più grandi rischi sistemici.
Piuttosto che promuovere strumenti speculativi come le cartolarizzazioni o la finanza cosiddetta sostenibile, reputo sia prioritario per l'interesse delle PMI e delle famiglie italiane supportare il sistema bancario del credito tradizionale effettuando una profonda revisione della vigilanza bancaria unica, a partire dalle regole sugli NPLs e sui requisiti di capitale creditizi.
Inoltre, con l'approvazione della relazione in oggetto, si sosterrebbe un'ulteriore armonizzazione delle legislazioni degli Stati Membri sugli investimenti, sottraendo sovranità e potere decisionale ai singoli Paesi dell'UE.
Per questi motivi ho deciso di votare contro il testo.

Euroopa kliimaseadus (A9-0162/2020 - Jytte Guteland) IT

07-10-2020
Kirjalikud selgitused hääletuse kohta

. – La relazione in voto oggi riguarda la legge europea sul clima. Nel testo viene reiterato l’obiettivo della “neutralità climatica”, nonché aumentato - dal 40% al 55% - il già poco realistico target dell’UE per il 2030 nell’ambito della riduzione delle emissioni.
La Climate Law avrà un impatto su qualsiasi decisione che verrà presa nei prossimi anni dalle Istituzioni europee e ricoprirà un ruolo di strumento di controllo nei confronti degli Stati membri, delegittimando ulteriormente la loro sovranità. Il modello di sviluppo a “emissioni zero” comporterà la deindustrializzazione e l'impoverimento dei paesi avanzati, a favore di realtà straniere come la Cina. Seguire il modello vincolante di Bruxelles significherebbe per l’Italia giocarsi la propria competitività, sacrificando i propri settori produttivi per sovvenzionare filiere interamente estere. Gli obiettivi preposti da questa relazione non sono altro che ideologici: la questione è da affrontare con una visione realistica, che tuteli sì l’ambiente, ma senza autodistruggere i nostri settori industriali. Per i motivi finora esposti, ho deciso di votare contro questa relazione.

Marco ZANNI
Marco ZANNI

Saidil EP NEWSHUB

Ma ai cittadini dei paesi contributori netti hanno specificato che per allargare il bilancio l€uropeo devono cacciare più soldini dalle loro tasche o farsi tassare da l€uropa? https://t.co/WfmAOuOP1A 

RT @jeuasommenulle: It may sound geeky stuff but the current debate around the usability of banks' capital buffer is maybe one of the most important macro debate currently- with very concrete and far reaching consequences

RT @editoreruggeri: A un professore colto liberale perbene tagliano (letteralmente) la testa e noi colti liberali perbene non ci inginocchiamo neppure. Siamo intellettualmente morti. Peccato

Kontakt

Bruxelles

Strasbourg