Energia nucleare

01-02-2018

L'energia nucleare prodotta attualmente viene liberata attraverso un processo detto di fissione nucleare, che comporta la scissione di nuclei di uranio e di atomi di plutonio per rilasciare energia. L'energia nucleare è un'alternativa a basse emissioni di carbonio rispetto ai combustibili fossili e rappresenta una componente essenziale dell'articolazione energetica di 13 dei 27 Stati membri dell'UE e rappresenta quasi il 26% dell'energia elettrica prodotta nell'UE. Tuttavia, in seguito al disastro di Chernobyl del 1986 e alla catastrofe nucleare del 2011 a Fukushima, in Giappone, quello dell'energia nucleare è divenuto un tema molto controverso. La decisione della Germania di eliminare gradualmente l'energia nucleare entro il 2020 nonché la chiusura temporanea di due reattori belgi dopo la scoperta di crepe nei loro recipienti, hanno incrementato la pressione a favore dell'abbandono dell'energia nucleare in Europa. Mentre spetta agli Stati membri scegliere se includere o meno l'energia nucleare nel loro mix energetico, la legislazione dell'UE è intesa a migliorare gli standard di sicurezza delle centrali nucleari e a garantire che i rifiuti nucleari siano eliminati e trattati in modo sicuro.

L'energia nucleare prodotta attualmente viene liberata attraverso un processo detto di fissione nucleare, che comporta la scissione di nuclei di uranio e di atomi di plutonio per rilasciare energia. L'energia nucleare è un'alternativa a basse emissioni di carbonio rispetto ai combustibili fossili e rappresenta una componente essenziale dell'articolazione energetica di 13 dei 27 Stati membri dell'UE e rappresenta quasi il 26% dell'energia elettrica prodotta nell'UE. Tuttavia, in seguito al disastro di Chernobyl del 1986 e alla catastrofe nucleare del 2011 a Fukushima, in Giappone, quello dell'energia nucleare è divenuto un tema molto controverso. La decisione della Germania di eliminare gradualmente l'energia nucleare entro il 2020 nonché la chiusura temporanea di due reattori belgi dopo la scoperta di crepe nei loro recipienti, hanno incrementato la pressione a favore dell'abbandono dell'energia nucleare in Europa. Mentre spetta agli Stati membri scegliere se includere o meno l'energia nucleare nel loro mix energetico, la legislazione dell'UE è intesa a migliorare gli standard di sicurezza delle centrali nucleari e a garantire che i rifiuti nucleari siano eliminati e trattati in modo sicuro.