Attuazione del quadro comune europeo per le lingue nei sistemi di istruzione europei

14-06-2013

Il presente studio si propone di analizzare il modo in cui il sistema della scuola dell'obbligo si misura con l'apprendimento delle lingue straniere. Prendendo in esame l'utilizzo del QCER per quanto concerne le procedure di esame, l'elaborazione dei programmi d'istruzione, la redazione dei libri scolastici e la formazione degli insegnanti, lo studio giunge alla conclusione che, malgrado spesso non siano stabiliti collegamenti tra gli esami e il QCER, l'approccio generale del QCER per l'apprendimento delle lingue risulta applicato, che i programmi d'insegnamento e i libri di testo tengono conto dell'uso della lingua in contesto e dei relativi indicatori di capacità e che la formazione dei docenti include riferimenti al QCER. Tuttavia, il QCER potrebbe trovare nuovo slancio per accrescere la propria efficacia.

Il presente studio si propone di analizzare il modo in cui il sistema della scuola dell'obbligo si misura con l'apprendimento delle lingue straniere. Prendendo in esame l'utilizzo del QCER per quanto concerne le procedure di esame, l'elaborazione dei programmi d'istruzione, la redazione dei libri scolastici e la formazione degli insegnanti, lo studio giunge alla conclusione che, malgrado spesso non siano stabiliti collegamenti tra gli esami e il QCER, l'approccio generale del QCER per l'apprendimento delle lingue risulta applicato, che i programmi d'insegnamento e i libri di testo tengono conto dell'uso della lingua in contesto e dei relativi indicatori di capacità e che la formazione dei docenti include riferimenti al QCER. Tuttavia, il QCER potrebbe trovare nuovo slancio per accrescere la propria efficacia.

Autore esterno

Simon Broek, Inge van den Ende (Panteia)