Controllo parlamentare delle agenzie di sicurezza e intelligence nell'Unione europea

15-06-2011

Il presente studio esamina il controllo delle agenzie nazionali di sicurezza e intelligence da parte dei parlamenti e degli organismi di controllo non parlamentare specializzati, al fine di individuare le buone prassi in grado di promuovere l'approccio del Parlamento europeo per il rafforzamento del controllo di Europol, Eurojust, Frontex e, in misura minore, Sitcen. Lo studio propone una serie di raccomandazioni dettagliate (incluso nel campo dell'accesso alle informazioni classificate) formulate sulla base di valutazioni approfondite degli elementi descritti di seguito: (1) attuali funzioni e poteri dei quattro organismi citati; (2) disposizioni esistenti sul controllo di tali organismi da parte del Parlamento europeo, delle autorità di controllo comuni e dei parlamenti nazionali, nonché (3) quadro giuridico e istituzionale per il controllo parlamentare e specializzato delle agenzie di sicurezza e intelligence negli Stati membri dell'UE e in altre principali democrazie.

Il presente studio esamina il controllo delle agenzie nazionali di sicurezza e intelligence da parte dei parlamenti e degli organismi di controllo non parlamentare specializzati, al fine di individuare le buone prassi in grado di promuovere l'approccio del Parlamento europeo per il rafforzamento del controllo di Europol, Eurojust, Frontex e, in misura minore, Sitcen. Lo studio propone una serie di raccomandazioni dettagliate (incluso nel campo dell'accesso alle informazioni classificate) formulate sulla base di valutazioni approfondite degli elementi descritti di seguito: (1) attuali funzioni e poteri dei quattro organismi citati; (2) disposizioni esistenti sul controllo di tali organismi da parte del Parlamento europeo, delle autorità di controllo comuni e dei parlamenti nazionali, nonché (3) quadro giuridico e istituzionale per il controllo parlamentare e specializzato delle agenzie di sicurezza e intelligence negli Stati membri dell'UE e in altre principali democrazie.

Autore esterno

Aidan WILLS (Geneva Centre for the Democratic Control of Armed Forces - DCAF) and Mathias VERMEULEN (European University Institute - EUI)