8

risultato/i

Parola(e)
Tipo di pubblicazione
Settore di intervento
Parole chiave
Data

Commitments made at the hearing of Virginijus SINKEVIČIUS, Commissioner-designate - Environment, Oceans and Fisheries

22-11-2019

The commissioner-designate, Virginijus Sinkevičius, appeared before the European Parliament on 3 October 2019 to answer questions put by MEPs from the Committees on ENVI and PECH. During the hearing, he made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to his portfolio, as described in the mission letter sent to him by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission, including conserving Europe’s natural environment and prosperous and sustainable ...

The commissioner-designate, Virginijus Sinkevičius, appeared before the European Parliament on 3 October 2019 to answer questions put by MEPs from the Committees on ENVI and PECH. During the hearing, he made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to his portfolio, as described in the mission letter sent to him by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission, including conserving Europe’s natural environment and prosperous and sustainable fishing and a thriving blue economy.

La politica comune della pesca: nascita ed evoluzione

01-01-2018

La politica comune della pesca (PCP) è stata formulata per la prima volta nel trattato di Roma. Collegata inizialmente alla politica agricola comune, col passare del tempo è gradualmente diventata più indipendente. L'obiettivo principale della PCP, in seguito alla revisione del 2002, è garantire una pesca sostenibile, nonché redditi e occupazione stabili per i pescatori. Il trattato di Lisbona ha introdotto numerose modifiche alla politica della pesca. Nel 2013 il Consiglio e il Parlamento hanno ...

La politica comune della pesca (PCP) è stata formulata per la prima volta nel trattato di Roma. Collegata inizialmente alla politica agricola comune, col passare del tempo è gradualmente diventata più indipendente. L'obiettivo principale della PCP, in seguito alla revisione del 2002, è garantire una pesca sostenibile, nonché redditi e occupazione stabili per i pescatori. Il trattato di Lisbona ha introdotto numerose modifiche alla politica della pesca. Nel 2013 il Consiglio e il Parlamento hanno raggiunto un accordo su una nuova PCP, volta a garantire la sostenibilità a lungo termine delle attività di pesca e di acquacultura sotto il profilo ambientale, economico e sociale.

Controllo delle attività della pesca

01-01-2018

Il controllo delle attività della pesca e la lotta alle infrazioni mirano a garantire una corretta applicazione delle norme in materia di pesca e, all'occorrenza, a imporne l'osservanza. In tale settore, le competenze e le responsabilità sono suddivise tra gli Stati membri, la Commissione e gli operatori. Gli Stati membri che non rispettano tali norme sono perseguibili in base alla procedura d'infrazione.

Il controllo delle attività della pesca e la lotta alle infrazioni mirano a garantire una corretta applicazione delle norme in materia di pesca e, all'occorrenza, a imporne l'osservanza. In tale settore, le competenze e le responsabilità sono suddivise tra gli Stati membri, la Commissione e gli operatori. Gli Stati membri che non rispettano tali norme sono perseguibili in base alla procedura d'infrazione.

Aiuti strutturali alla pesca

01-01-2018

Inizialmente finanziata dallo Strumento finanziario di orientamento della pesca (SFOP), la politica europea della pesca è stata finanziata dal Fondo europeo per la pesca (FEP) nel periodo 2007-2013, mentre è attualmente finanziata dal nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) con una dotazione di 6,4 miliardi di EUR per il periodo 2014-2020. Il FEAMP sostiene i pescatori nella transizione verso una pesca sostenibile, sostiene le comunità costiere nella diversificazione delle ...

Inizialmente finanziata dallo Strumento finanziario di orientamento della pesca (SFOP), la politica europea della pesca è stata finanziata dal Fondo europeo per la pesca (FEP) nel periodo 2007-2013, mentre è attualmente finanziata dal nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) con una dotazione di 6,4 miliardi di EUR per il periodo 2014-2020. Il FEAMP sostiene i pescatori nella transizione verso una pesca sostenibile, sostiene le comunità costiere nella diversificazione delle loro economie e finanzia progetti per creare nuovi posti di lavoro e migliorare la qualità della vita nelle regioni costiere europee.

L'acquacoltura europea

01-01-2018

L'acquacoltura europea è in fase di stagnazione rispetto ai crescenti tassi di produzione dell'acquacoltura a livello mondiale. Per tentare di limitare questa tendenza, la Commissione ha pubblicato nel 2002 e nel 2009 due comunicazioni contenenti strategie per sviluppare l'acquacoltura europea. La strategia del 2002 non è riuscita ad aumentare la produzione europea e la crisi economica mondiale ha colpito il mercato e il settore dell'acquacoltura. Ciò ha portato alla pubblicazione nel 2013 di una ...

L'acquacoltura europea è in fase di stagnazione rispetto ai crescenti tassi di produzione dell'acquacoltura a livello mondiale. Per tentare di limitare questa tendenza, la Commissione ha pubblicato nel 2002 e nel 2009 due comunicazioni contenenti strategie per sviluppare l'acquacoltura europea. La strategia del 2002 non è riuscita ad aumentare la produzione europea e la crisi economica mondiale ha colpito il mercato e il settore dell'acquacoltura. Ciò ha portato alla pubblicazione nel 2013 di una terza comunicazione della Commissione, intesa a conseguire lo sviluppo sostenibile dell'acquacoltura dell'UE e a proporre orientamenti strategici.

Il settore europeo della pesca in cifre

01-01-2018

Le tabelle in appresso mostrano i dati statistici di base di vari settori della politica comune della pesca (PCP), ovvero: la flotta di pesca degli Stati membri nel 2020 (tabella I), la situazione dell'occupazione nel settore della pesca (2017), dell'acquacoltura (2016) e dei settori della trasformazione dei prodotti ittici (2017) (tabella II), la produzione, l'importazione e l'esportazione dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura nel 2017 (tabella III), il consumo apparente e pro capite di prodotti ...

Le tabelle in appresso mostrano i dati statistici di base di vari settori della politica comune della pesca (PCP), ovvero: la flotta di pesca degli Stati membri nel 2020 (tabella I), la situazione dell'occupazione nel settore della pesca (2017), dell'acquacoltura (2016) e dei settori della trasformazione dei prodotti ittici (2017) (tabella II), la produzione, l'importazione e l'esportazione dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura nel 2017 (tabella III), il consumo apparente e pro capite di prodotti della pesca e dell'acquacoltura nel 2017 (tabella IV) e l'allocazione delle risorse del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca dal 2014 al 2020 (tabella V).

Research for PECH Committee - The Management of Fishing Fleets in Outermost Regions

15-03-2017

The Committee on Fisheries (PECH) has requested scientific input contributing to its work on an Own Initiative Report on The Management of Fishing Fleets in Outermost Regions (2016/2016 INI). This Briefing summarizes the main elements of a study prepared for PECH Committee with the same title. Outermost Regions (ORs) of the European Union are affected by handicaps deserving implementation of specific measures. The commissioned study aims at establishing the extent to which fleet management rules ...

The Committee on Fisheries (PECH) has requested scientific input contributing to its work on an Own Initiative Report on The Management of Fishing Fleets in Outermost Regions (2016/2016 INI). This Briefing summarizes the main elements of a study prepared for PECH Committee with the same title. Outermost Regions (ORs) of the European Union are affected by handicaps deserving implementation of specific measures. The commissioned study aims at establishing the extent to which fleet management rules adopted under the Common Fisheries Policy (CFP) take sufficiently account of the specificities of the fishing sector in Outermost Regions, and at identifying relevant measures that could support the development of the sector in these regions. ORs fishing fleets are mostly composed of small-scale vessels targeting inshore and offshore resources. Over the past decade, modernisation of ORs fishing fleets has been unevenly achieved across regions. Under the current CFP, ORs fleets are subject to the same management measures than those applied to all Union fleets. Nevertheless, European Maritime and Fisheries Fund (EMFF) takes into account ORs specific handicaps through increased intensity of public aid and a specific compensation scheme of additional costs. Several options are discussed to support the ORs fleet modernisation, including a derogatory regime for fleet management and a revision of capacity ceilings.

Research for the European Parliament Committee on Agriculture and Rural Development in 2016

07-12-2016

Compilation of research papers made for the European Parliament Committee on Agriculture and Rural Development in 2016 by the Policy Department B.

Compilation of research papers made for the European Parliament Committee on Agriculture and Rural Development in 2016 by the Policy Department B.

Prossimi eventi

11-06-2020
CONT Public Hearing: Implementation of EU funds
Audizione -
CONT
11-06-2020
STOA Roundtable on Digital Sovereign Identity
Workshop -
STOA
15-06-2020
EPRS online Book Talk | A Certain Idea of France: The life of Charles de Gaulle
Altro evento -
EPRS

Partner