7

risultato/i

Parola(e)
Tipo di pubblicazione
Settore di intervento
Parole chiave
Data

Commitments made at the hearing of Margaritis SCHINAS, Vice-President-designate - Promoting the European Way of Life

22-11-2019

The Vice President-designate, Margaritis Schinas, appeared before the European Parliament on 03 October 2019 to answer questions from MEPs in the Committees on Civil Liberties, Justice and Home Affairs, Culture and Education, Employment and Social Affairs. During the hearing, he made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to his portfolio, as described in the mission letter sent to him by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission ...

The Vice President-designate, Margaritis Schinas, appeared before the European Parliament on 03 October 2019 to answer questions from MEPs in the Committees on Civil Liberties, Justice and Home Affairs, Culture and Education, Employment and Social Affairs. During the hearing, he made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to his portfolio, as described in the mission letter sent to him by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission, including: - Skills, education and integration; - Finding common ground on migration; and - Security Union.

Commitments made at the hearing of Mariya GABRIEL, Commissioner-designate - Innovation and Youth

22-11-2019

The commissioner-designate, Mariya Gabriel, appeared before the European Parliament on 30 September 2019 to answer questions from MEPs’ in the Committees on Industry, Research and Energy and on Culture and Education. During the hearing, Ms Gabriel made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to her portfolio, as described in the mission letter sent to her by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission, including: - Education, ...

The commissioner-designate, Mariya Gabriel, appeared before the European Parliament on 30 September 2019 to answer questions from MEPs’ in the Committees on Industry, Research and Energy and on Culture and Education. During the hearing, Ms Gabriel made a number of commitments which are highlighted in this document. These commitments refer to her portfolio, as described in the mission letter sent to her by Ursula von der Leyen, President-elect of the European Commission, including: - Education, research and innovation; and - Culture, youth and sport.

Cultura

01-04-2018

L'azione dell'Unione europea nell'ambito della cultura integra la politica culturale degli Stati membri in varie aree, ad esempio la salvaguardia del patrimonio culturale europeo, la cooperazione tra le istituzioni culturali dei vari paesi e la promozione della mobilità degli operatori del settore creativo. Il settore culturale è interessato anche da disposizioni dei trattati che non riguardano esplicitamente la cultura.

L'azione dell'Unione europea nell'ambito della cultura integra la politica culturale degli Stati membri in varie aree, ad esempio la salvaguardia del patrimonio culturale europeo, la cooperazione tra le istituzioni culturali dei vari paesi e la promozione della mobilità degli operatori del settore creativo. Il settore culturale è interessato anche da disposizioni dei trattati che non riguardano esplicitamente la cultura.

Politica audiovisiva e dei media

01-04-2018

La politica audiovisiva nell'UE è disciplinata dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale in questo settore è la direttiva sui servizi di media audiovisivi, che è stata oggetto di revisione nel 2018. Il principale strumento dell'Unione teso ad assistere l'industria (soprattutto cinematografica) è il sottoprogramma MEDIA di Europa creativa. La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea chiede il rispetto della libertà dei ...

La politica audiovisiva nell'UE è disciplinata dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale in questo settore è la direttiva sui servizi di media audiovisivi, che è stata oggetto di revisione nel 2018. Il principale strumento dell'Unione teso ad assistere l'industria (soprattutto cinematografica) è il sottoprogramma MEDIA di Europa creativa. La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea chiede il rispetto della libertà dei media e del loro pluralismo.

Sport

01-04-2018

Lo sport è un settore in cui le responsabilità dell'UE sono relativamente nuove in quanto sono state introdotte solo con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona nel dicembre 2009. L'UE è competente per lo sviluppo di politiche fondate su elementi concreti, nonché per la promozione della cooperazione e la gestione di iniziative a sostegno dell'attività fisica e dello sport in Europa. Nel periodo 2014-2020 è stata stabilita per la prima volta una linea di bilancio specifica nell'ambito del programma ...

Lo sport è un settore in cui le responsabilità dell'UE sono relativamente nuove in quanto sono state introdotte solo con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona nel dicembre 2009. L'UE è competente per lo sviluppo di politiche fondate su elementi concreti, nonché per la promozione della cooperazione e la gestione di iniziative a sostegno dell'attività fisica e dello sport in Europa. Nel periodo 2014-2020 è stata stabilita per la prima volta una linea di bilancio specifica nell'ambito del programma Erasmus+ per sostenere progetti e reti nel settore dello sport.

Politica di comunicazione

01-04-2018

La necessità di una comunicazione efficace ha la sua base giuridica nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, che garantisce a tutti i cittadini il diritto di essere informati sulle questioni europee. Le istituzioni dell'UE hanno messo a punto diversi strumenti e servizi per restare in contatto con il pubblico e informarlo. L'iniziativa dei cittadini europei, istituita formalmente nel 2012, ha consentito a questi ultimi di partecipare più direttamente all'elaborazione degli atti legislativi ...

La necessità di una comunicazione efficace ha la sua base giuridica nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, che garantisce a tutti i cittadini il diritto di essere informati sulle questioni europee. Le istituzioni dell'UE hanno messo a punto diversi strumenti e servizi per restare in contatto con il pubblico e informarlo. L'iniziativa dei cittadini europei, istituita formalmente nel 2012, ha consentito a questi ultimi di partecipare più direttamente all'elaborazione degli atti legislativi e alle questioni europee.

Politica audiovisiva e dei media

01-11-2017

La politica audiovisiva nell'UE è disciplinata dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale in questo settore è la direttiva sui servizi di media audiovisivi, attualmente in fase di revisione (2017). Il principale strumento dell'Unione teso ad assistere l'industria (soprattutto cinematografica) è il sottoprogramma MEDIA di Europa creativa. La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea chiede il rispetto della libertà dei ...

La politica audiovisiva nell'UE è disciplinata dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale in questo settore è la direttiva sui servizi di media audiovisivi, attualmente in fase di revisione (2017). Il principale strumento dell'Unione teso ad assistere l'industria (soprattutto cinematografica) è il sottoprogramma MEDIA di Europa creativa. La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea chiede il rispetto della libertà dei media e del loro pluralismo.

Prossimi eventi

21-01-2020
Outlook for the MENA Region: What future for stabilisation and reconstruction?
Altro evento -
EPRS

Partner

Restare connessi

email update imageSistema di aggiornamento per e-mail

Il sistema di aggiornamento per e-mail, che invia le ultime informazioni direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica, ti permetterà di seguire tutte le persone e gli eventi legati al Parlamento, tra cui le ultime notizie riguardanti i deputati, i servizi di informazione o il Think Tank.

Potrai accedere al sistema da qualsiasi pagina del sito web del Parlamento. Per iscriverti e ricevere le notifiche relative al Think Tank, sarà sufficiente fornire l'indirizzo di posta elettronica, selezionare il tema che ti interessa, indicare con quale frequenza desideri ricevere le informazioni (quotidiana, settimanale o mensile) e confermare l'iscrizione facendo clic sul link che riceverai via mail.

RSS imageFlussi RSS

Segui tutte le notizie e gli aggiornamenti del sito del Parlamento grazie ai flussi RSS.

Per configurare il tuo flusso RSS, fai clic sul link qui sotto.