310

risultato/i

Parola(e)
Tipo di pubblicazione
Settore di intervento
Autore
Parole chiave
Data

Policy Departments' Monthly Highlights - July 2020

03-07-2020

The Monthly Highlights publication provides an overview, at a glance, of the on-going work of the policy departments, including a selection of the latest and forthcoming publications, and a list of future events.

The Monthly Highlights publication provides an overview, at a glance, of the on-going work of the policy departments, including a selection of the latest and forthcoming publications, and a list of future events.

Nominations for Members of the European Court of Auditors

15-06-2020

Short presentation of - Treaty provisions and appointment procedure, - upcoming and recent nominations and - avenues for further research.

Short presentation of - Treaty provisions and appointment procedure, - upcoming and recent nominations and - avenues for further research.

Assigned revenue in the Recovery Plan - The frog that wishes to be as big as the ox?

15-06-2020

Exception to the budgetary principle of universality, assigned revenues flatten at 10.5 % in last years. The emergency European Recovery Instrument put forward by the Commission amounts to EUR 750 billion. Out of this EUR 750 billion, EUR 500 billion are external assigned revenue. Therefore, more than a third of the EU budget will be considered as assigned revenue in the EU budget. On assigned revenue, the European Parliament is excluded from the decision-making process. Given the size of the amount ...

Exception to the budgetary principle of universality, assigned revenues flatten at 10.5 % in last years. The emergency European Recovery Instrument put forward by the Commission amounts to EUR 750 billion. Out of this EUR 750 billion, EUR 500 billion are external assigned revenue. Therefore, more than a third of the EU budget will be considered as assigned revenue in the EU budget. On assigned revenue, the European Parliament is excluded from the decision-making process. Given the size of the amount in question, the budgetary treatment of external assigned revenue should be reassessed.

Policy Departments' Monthly Highlights - June 2020

12-06-2020

The Monthly Highlights publication provides an overview, at a glance, of the on-going work of the policy departments, including a selection of the latest and forthcoming publications, and a list of future events.

The Monthly Highlights publication provides an overview, at a glance, of the on-going work of the policy departments, including a selection of the latest and forthcoming publications, and a list of future events.

Discarico del bilancio 2018 – Commissione europea e agenzie esecutive

11-05-2020

Nel corso della sessione plenaria di maggio, il Parlamento europeo deciderà se concedere o meno il discarico per l'esercizio 2018 a diverse istituzioni e organismi dell'Unione europea (UE). Il primo aspetto di questo processo è la relazione che riguarda la Commissione europea (comprese sei agenzie esecutive) che è incaricata della gestione della percentuale più ampia del bilancio generale dell'UE. Alla Commissione è concesso un discarico separato per quanto riguarda la gestione dei Fondi europei ...

Nel corso della sessione plenaria di maggio, il Parlamento europeo deciderà se concedere o meno il discarico per l'esercizio 2018 a diverse istituzioni e organismi dell'Unione europea (UE). Il primo aspetto di questo processo è la relazione che riguarda la Commissione europea (comprese sei agenzie esecutive) che è incaricata della gestione della percentuale più ampia del bilancio generale dell'UE. Alla Commissione è concesso un discarico separato per quanto riguarda la gestione dei Fondi europei di sviluppo (FES), che non rientrano nel bilancio generale dell'UE in quanto sono stabiliti mediante un accordo intergovernativo. La commissione per il controllo dei bilanci (CONT) raccomanda al Parlamento di concedere alla Commissione e a sei agenzie esecutive il discarico per il 2018. Inoltre raccomanda di concedere il discarico per l'esecuzione delle operazioni dei FES nel 2018.

Discarico per il bilancio 2018 – Agenzie decentrate e imprese comuni dell'UE

11-05-2020

Nella tornata di maggio, nel contesto della procedura di discarico per l'esercizio finanziario 2018, il Parlamento europeo voterà sul discarico di 32 agenzie decentrate e 8 imprese comuni dell'UE per l'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2018. La commissione per il controllo dei bilanci propone di concedere il discarico a tutte le agenzie decentrate e le imprese comuni ma sottolinea al contempo vari ambiti che devono essere migliorati.

Nella tornata di maggio, nel contesto della procedura di discarico per l'esercizio finanziario 2018, il Parlamento europeo voterà sul discarico di 32 agenzie decentrate e 8 imprese comuni dell'UE per l'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2018. La commissione per il controllo dei bilanci propone di concedere il discarico a tutte le agenzie decentrate e le imprese comuni ma sottolinea al contempo vari ambiti che devono essere migliorati.

Discarico per l'esercizio 2018 – Istituzioni dell'UE diverse dalla Commissione europea

11-05-2020

La commissione per il controllo dei bilanci del Parlamento europeo raccomanda di concedere il discarico per i bilanci di sette sezioni amministrative del bilancio dell'UE per il 2018, ma raccomanda di rinviare la decisione sulla concessione del discarico per il Consiglio europeo e il Consiglio e per il Comitato economico e sociale europeo. Le votazioni sulle relazioni di discarico sono previste durante la sessione plenaria di maggio.

La commissione per il controllo dei bilanci del Parlamento europeo raccomanda di concedere il discarico per i bilanci di sette sezioni amministrative del bilancio dell'UE per il 2018, ma raccomanda di rinviare la decisione sulla concessione del discarico per il Consiglio europeo e il Consiglio e per il Comitato economico e sociale europeo. Le votazioni sulle relazioni di discarico sono previste durante la sessione plenaria di maggio.

Discharge procedure for the EU Budget: Political scrutiny of budgetary implementation

05-05-2020

The European Commission is ultimately responsible for the execution of the European Union's budget. However, the process also involves a range of other players, including Member States, to which the Commission delegates implementing tasks relating to a significant share of the budget. Each year, the discharge procedure ensures that there is ex-post democratic oversight at political level of how the EU's annual budget has been used. It aims to verify whether implementation was in accordance with relevant ...

The European Commission is ultimately responsible for the execution of the European Union's budget. However, the process also involves a range of other players, including Member States, to which the Commission delegates implementing tasks relating to a significant share of the budget. Each year, the discharge procedure ensures that there is ex-post democratic oversight at political level of how the EU's annual budget has been used. It aims to verify whether implementation was in accordance with relevant rules (compliance), including the principles of sound financial management (performance). The decision on whether to grant discharge for the execution of the EU budget is made by the European Parliament, which acts on a non-binding recommendation by the Council, the other arm of the EU budgetary authority. Another key institution is the European Court of Auditors, the EU's independent external auditor, whose reports are a fundamental part of the procedure. The discharge procedure has proved to be a powerful tool, which has had an impact on the evolution of the EU's budgetary system, while helping to increase the Parliament's political leverage. Recent years have shown a trend towards a greater focus on results and performance, strongly supported and promoted by the European Parliament. For example, the 2018 version of the EU's Financial Regulation simplified the rules for budgetary implementation and introduced the 'single audit' approach to shared management. Another noteworthy issue is the question of how to ensure EU-level democratic scrutiny of financial tools set up to respond to crises either outside the EU's institutional framework (e.g. the European Stability Mechanism) or at least partially outside the EU budget (e.g. EU trust funds). This Briefing updates a previous edition of April 2016.

A Just Transition Fund - How the EU budget can best assist in the necessary transition from fossil fuels to sustainable energy

15-04-2020

On 14 January 2020, the European Commission published its proposal for a Just Transition Mechanism, intended to provide support to territories facing serious socioeconomic challenges related to the transition towards climate neutrality. This report provides a comprehensive analysis of how the EU can best ensure a ‘just transition’ in all its territories and for all its citizens with the tools at its disposal. It provides an overview and a critical assessment of the Commission's proposal, and suggests ...

On 14 January 2020, the European Commission published its proposal for a Just Transition Mechanism, intended to provide support to territories facing serious socioeconomic challenges related to the transition towards climate neutrality. This report provides a comprehensive analysis of how the EU can best ensure a ‘just transition’ in all its territories and for all its citizens with the tools at its disposal. It provides an overview and a critical assessment of the Commission's proposal, and suggests possible amendments based on best practices from other just-transition initiatives.

Autore esterno

Bruegel Ms Aliénor CAMERON; Dr Grégory CLAEYS; Ms Catarina MIDŐES; Dr Simone TAGLIAPIETRA

I saldi operativi netti o l'approccio del "giusto ritorno"

19-02-2020

I saldi operativi di bilancio (SOB) vengono calcolati e pubblicati ogni anno dalla Commissione europea nel tentativo di documentare le differenze tra, da un lato, il contributo finanziario di uno Stato membro al bilancio dell'Unione e, dall'altro, la sua spesa ripartita a carico di detto bilancio. I SOB sono diventati un concetto altamente politicizzato che presenta gravi lacune. Il calcolo di detti saldi è un mero esercizio contabile. Ciò è dimostrato in maniera estremamente convincente dall'assunto ...

I saldi operativi di bilancio (SOB) vengono calcolati e pubblicati ogni anno dalla Commissione europea nel tentativo di documentare le differenze tra, da un lato, il contributo finanziario di uno Stato membro al bilancio dell'Unione e, dall'altro, la sua spesa ripartita a carico di detto bilancio. I SOB sono diventati un concetto altamente politicizzato che presenta gravi lacune. Il calcolo di detti saldi è un mero esercizio contabile. Ciò è dimostrato in maniera estremamente convincente dall'assunto della somma zero intrinseco al concetto di saldi operativi di bilancio, dal momento che un SOB positivo di un paese deve necessariamente essere compensato da un SOB negativo, di pari entità, di un altro Stato membro. Evidentemente, tale prospettiva è in netto contrasto con l'idea di un bilancio dell'UE che non sia principalmente concepito come un sistema di ridistribuzione fiscale, ma piuttosto come uno strumento inteso a generare un valore aggiunto europeo.

Autore esterno

Zareh Astryan, Annika Havlik, Friedrich Heinemann, Justus Nover, Marta Pilati

Prossimi eventi

06-07-2020
Geopolitical implications of the COVID-19 crisis - online hearing
Audizione -
AFET
06-07-2020
Follow-up of OLAF case files, fighting fraud, corruption and other irregularities
Audizione -
CONT
07-07-2020
STOA roundtable on deconfinement going digital: The rise of contact tracing apps
Workshop -
STOA

Partner